Da qualche tempo si sente parlare di inchiostri a bassa migrazione, ma cosa sono esattamente?

Gli inchiostri di stampa sono composti da sostanze coloranti (i pigmenti) e sostanze di carica che danno all’inchiostro la consistenza. Parte di queste sostanze servono per far asciugare l’inchiostro, con miscele specifiche si ottiene un’asciugatura più rapida. Grazie alla rapidità di asciugatura si limita la produzione di composti organici volatili. In alcuni settori, ad esempio quello alimentare, è necessario ridurre al minimo il passaggio dei composti organici volatili verso il prodotto confezionato, così da non essere pericolosi per la salute umana, modificare la composizione del prodotto o influenzarne le caratteristiche.

 

Gli inchiostri non hanno sostanze nocive al loro interno, tossiche o metalli pesanti, tuttavia è necessario limitare qualsiasi migrazione per assicurare la salute dei consumatori.

 

In Europa il Regolamento UE 2023/2006 stabilisce alcune norme per la fabbricazione di materiali a contatto con gli alimenti, con lo scopo di garantire costantemente la conformità e la sicurezza dei prodotti finiti.

 

Cartotecnica Rigon ha scelto di utilizzare solamente inchiostri di stampa a bassa migrazione in tutte le sue produzioni, non solo quelle del settore food o farmaceutico, così da non impattare sulla salute dei consumatori e sull’ambiente.

 

 

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *