Le sfide del packaging tra riciclabilità e conservazione

Carta e cartone consentono agli imballaggi di avere sette vite, ovvero tante quante sono le possibilità di riciclare la fibra di cellulosa.

Questo in termini ambientali significa risparmiare l’emissione di circa 3,5 milioni di tonnellate di anidride carbonica l’anno, tanto quanto una settimana di stop del traffico in Italia. “ ha spiegato Carlo Montalbetti, direttore generale Comieco.

In Italia si è sopperito nel tempo alla carenza di cellulosa vergine, e questo ha portato oggi ad avere un’industria del riciclo tra le più avanzate d’Europa.

Fornendo dei dati è stata la sola ad aver fatto segnare un incremento del +2% nel riciclo di carta rispetto all’anno scorso.

Il packaging nel settore alimentare sta attraversando una fase di profonda evoluzione, proprio per la necessità di rispondere a consumatori e aziende sempre più attente a ciò che è sostenibile.

Uno dei trend è sicuramente la crescita esponenziale dell’e-commerce e del delivery.

Con l’aumento degli imballaggi compositi in carta nel settore alimentare che stiamo osservando, diventa sempre più fondamentale che questi siano sempre più riciclabili, ma non solo.

L’imballaggio in carta è un’alternativa molto importante alla plastica


Silvio Barbero, Vice-Presidente Università di Polenzo
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.